La differenza tra Catering e Banqueting

Se domandassimo agli esperti nel settore: Chi sa dire qual è la differenza tra Catering e Banqueting? Sicuramente avrebbero tutti le mani alzate. Diverso è invece porre la stessa domanda a chi sta muovendo i primi passi nella ristorazione o a coloro i quali stanno organizzando il proprio matrimonio o un evento. Per chi è a digiuno di questa particolare terminologia, Catering e Banqueting vengono (erroneamente) per lo più considerati sinonimi, in realtà però non è così, vediamo in dettaglio il significato delle due parole.

 

To Cater

Verso i primi anni del 1970 arriva a noi dall’inglese il termine “Catering” che a sua volta deriva dal verbo “To Cater”, con il quale si intende provvedere alla fornitura di cibi e bevande per un numero elevato di persone, durante particolari occasioni come ad esempio cerimonie, feste e ricorrenze. In origine il Catering è nato come servizio per scuole, aziende ecc. non provviste di un servizio interno di mensa. Con il passare del tempo il servizio di catering si è diffuso anche agli eventi pubblici e privati.

 

To Banquet

Sempre dall’inglese si diffonde verso la metà degli anni ’90 il termine “Banqueting” derivato dal verbo “To Banquet”, il quale significa sia l’azione di banchettare sia offrire il banchetto. Spiegato in parole un po’ più semplici, Banqueting sta ad indicare tutto ciò che riguarda la presentazione e l’organizzazione dell’evento: dall’allestimento della sala alla mise en place.

 

Per essere ancora più chiari e comprendere meglio la sottile differenza che caratterizza i due termini, possiamo dire che un Banqueting che comprende un Catering può esistere, mentre un Catering che comprende un Banqueting no, ecco perché nell’organizzare il tuo evento è importante conoscere il significato dei due termini.

Ora che conosci le differenze potrai scegliere la soluzione che più si adatta al tuo evento, se vuoi conoscere le nostre proposte o avere maggiori informazioni, ti invitiamo a compilare senza nessun impegno il nostro Form.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *